Valéry Larbaud - LIBRERIA

from by Valery Larbaud

/

lyrics

LIBRERIA
Fuori l’afa uccide e in casa nostra c’è l’autunno già! Dei quadri restano soltanto buchi dentro al muro.
Alle cose tue succedono quei posti vuoti.
Spazi che pensavo non ci fossero nemmeno.
Ti sento solamente nei momenti che ti porti via quando sono al lavoro.
Ti sento solamente nei momenti che ti porti via quando sono al lavoro. Con i cassetti dei vestiti, i libri e quegli sgorbi che facevi mentre mi aspettavi, hai preso lì con te, tutte le parole che mi servirebbero per dirti come sto. Io non parlo più!!! Io non parlo più!!!
In bocca ho solo gli scaffali vuoti, in gola un buio ingordo. Io non parlo più! Io non parlo più!
La bella sistemata a tutto! E’ questo che serviva! Lo dicevi da un po’. La bella sistemata a tutto! E’ questo che volevi! Lo dicevi da un po’.
Ricordi il blu che ti sei messa nello studio? Colava e non restava, ed io guardavo quelle gocce non fermarsi e non pensavo che anche tu avresti fatto come loro.
IO COME STO? Ho messo in lista i posti dove siamo stati, l’ho fatta in pezzi e l’ho mangiata. Per averti dentro come quella che non eri.

credits

from IO COME STO?, track released March 31, 2014
Diego Pallavera voce
Paolo Ciuchi chitarra
Davide Ciuchi piano elettrico
Iazzi Nicola basso
Manuel Landi batteria

license

all rights reserved

tags

about

Valéry Larbaud Cremona, Italy

I Valéry Larbaud suonano da una vita anche se la vita continua a suonarli più di loro. Si ostinano a farlo dal 1999.
L’ambiguità e la contraddizione sono un marchio di fabbrica dei VALERY LARBAUD lo prova il fatto che sono fighissimi ma non famosi. Ottimi musicisti ma non ricchi sfondati.
... more

contact / help

Contact Valéry Larbaud

Streaming and
Download help

Redeem code

If you like IO COME STO?, you may also like: